Comunicazione

04 maggio 2012 | 14:13

Elezioni/ Sarubbi (Pd): Berlusconi torna in tv, grave squilibrio

Pesa assenza di monitoraggio e di interventi ufficiali

Roma, 4 mag. (TMNews) – “A meno di 3 giorni dalle elezioni amministrative, Berlusconi torna ancora alla ribalta ed ottiene enorme visibilità  in tutti i tg nazionali distanziando gli altri leader politici; il grave squilibrio sfugge all’arbitro”. Lo dice Andrea Sarubbi, deputato del Pd, riferendo i dati del monitoraggio fatto nella giornata del 3 maggio dall’Osservatorio sul pluralismo dell’informazione politica.

“Ecco il dettaglio nei tempi di parola dei leader nei Tg di ieri sera: Berlusconi con il 35%, poi Grillo con 22%, Casini 18%, Bersani 11,5%, Alfano con 11,5%, Di Pietro 2%, Bossi 0%, Vendola 0%, Rutelli 0%. La situazione – spiega Sarubbi – non cambia di molto nei tempi di notizia dove Grillo ottiene il 36%, Berlusconi 33%, Alfano 14%, Casini 6%, Rutelli 5%, Bersani 2,5%, Bossi 1,5%, Di Pietro 1,5%, Fini 0,5%. Stessa musica nel dettaglio dei soggetti politi e istituzionali troviamo che nei tempi di parola: Berlusconi 24%, Grillo 15,5%, Casini 11,5%, Alfano 8%, Bersani 8%, Di Pietro 1,5%, altri PDL 4%, altri PD 3%, Schifani 9%, Monti 11,5%, Governo 4%. Tempi di notizia: Grillo 12%, Berlusconi 10%, Alfano 5%, Casini 1%, Rutelli 1%, Maroni 0,5%, Fini 0,5%, Di Pietro 0,5%, altri PDL 2%, PD 12%, Lega 22%, Monti 7%, Governo 20%”.

“In Sicilia ancora silenzio sul voto da parte di Antenna Sicilia.
Di segno opposto invece il Tgr Rai che ha dedicato un ampio servizio sia sui comuni interessati che sulle modalità  di voto.
Pesa l’assenza di un monitoraggio e di qualsiasi intervento ufficiale per queste ultime settimane”, conclude l’esponente del Pd.