Editoria

07 maggio 2012 | 9:25

Editoria/De Benedetti:Giornali cambieranno, ma non scompariranno

Costerà  di più, meno notizie e più approfondimenti

Dogliani (Cuneo), 4 mag. (TMNews) – Cambieranno pelle, ma non scompariranno. Ecco in sintesi il futuro dei giornali secondo Carlo De Benedetti, presidente del Gruppo Espresso, che oggi ha tenuto a battesimo a Dogliani (Cuneo) il neonato Festival della televisione e dei nuovi media.

“Non sono tra quelli che pensano che i giornali non si faranno più, si modificheranno, come gia’ piano piano stanno facendo” ha detto De Benedetti.

“Il giornale come l’abbiamo conosciuto avrà  meno copie e meno pagine, costera’ di piu’ sui due o tre euro e sara’ un prodotto culturale di approfondimento” ha ipotizzato De Benedetti, secondo cui internet e i new media non ne cancelleranno l’esistenza, ma ne preparanno un pubblico più vasto e competente.

“Il grande sviluppo del giornale sara’ su altre piattaforme, come I pad che oggi fa l’8 per cento dei nostri lettori. Ci sono piu’ di 30 Mila persone che leggono il nostro giornale sul tablet” ha concluso.