Rai: Merlo, senza canone sicuro e’ a rischio. Ora parlamento si pronunci

(ASCA) – Roma, 7 mag – ”Questa volta il Presidente Garimberti ha ragione. Se il Parlamento continua ad essere consapevolmente disinvolto sul tema del pagamento del canone, contribuisce indirettamente a indebolire la Rai e a favorire, forse inconsapevolmente, la pesante evasione che purtroppo conosciamo. O si aggancia il canone alla tassazione generale oppure si offre la sponda a chi sostiene che il servizio pubblico va privatizzato perche’ e’ troppo costoso. Adesso il Parlamento deve dire una parola chiara e definitiva”. Lo afferma Giorgio Merlo, Pd, vicepresidente della commissione parlamentare di Vigilanza Rai.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi