Editoria, TLC

09 maggio 2012 | 9:49

Argentina/ Guasto rete mobile, Telefonica pagherà  22 mln euro

Il 2 aprile black-out telefonini per 18 milioni di argentini

Buenos Aires, 8 mag. (TMNews) – Il gruppo spagnolo Telefonica dovrà  versare 33 milioni di euro per il “black-out” totale della sua rete di telefonia mobile Movistar che il 2 aprile scorso ha coinvolto 18 milioni di utenti argentini per diverse ore. Lo ha annunciato il ministro della Pianificazione argentino Julio De Vido.

“Una multa di 6,075 milioni di pesos (1 milione di euro) è stata decisa, oltre che un rimborso di dieci pesos (1,7 euro) per ciascun cliente, pari a 185,071 milioni di pesos (32,082 milioni di euro)”, ha spiegato De Vido in una conferenza stampa, cinque giorni dopo l’approvazione di una legge che ha espropriato il gruppo petrolifero spagnolo Repsol per nazionalizzare l’azienda petrolifera Ypf, filiale della spagnola Repsol. “E’ una misura preventiva e che deve servire da esempio”, ha sottolineato il ministro.

Il gruppo Telefonica controlla circa il 40% del mercato della telefonia mobile in Argentina, dove si contano 50 milioni di cellulari sui una popolazione di 40 milioni di abitanti.
Telefonica controlla inoltre, dalla privatizzazione del settore lanciata dal presidente Carlos Menem (1989-1999), la telefonia fissa della metà  sud dell’Argentina, compresa la metà  sud di Buenos Aires e della sua periferia.