T.I. Media: scorporo e vendita per La 7

MILANO (MF-DJ)–I fari del mercato restano puntati su Telecom Italia Media, le cui attivita’ ieri che sono state ufficialmente messe in vendita dalla capogruppo, che ne detiene il 77%. La cessione, scrive MF, si preannuncia difficile, visto che nei primi tre mesi del 2012 la societa’ ha registrato ricavi in crescita a 57 milioni ma un ebitda negativo per 5,9 milioni una perdita di 15 milioni. Il tutto a fronte di un indebitamento finanziario netto balzato del 68% a 206 milioni. Il cda di Telecom Italia Media ha avviato “un’operazione di ristrutturazione societaria mediante separazione degli asset televisivi facendoli confluire in una societa’ ad hoc”, ha comunicato la societa’ tramite una nota. In sostanza, sia l’emittente televisiva La7 sia i multiplex saranno separatamente vendibili sul mercato. Una cessione, come detto, non facile da portare a termine (anche a causa del contratto pubblicitario “blindato” con Cairo) e sulla quale in realta’ il mercato si interroga da tempo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi