Comunicazione, TLC

10 maggio 2012 | 9:20

Telecom I.: Bernabè; pronti a investimenti, ma priorità  è debito

ROMA (MF-DJ)–”Nel 2008 avevamo un debito che in rapporto al fatturato era piu’ o meno pari al rapporto deficit/pil del paese, e avevamo un grave problema di competitivita’. Due caratteristiche emblematiche della struttura economica italiana che guarda caso avevamo anche noi. Se vogliamo trarre un auspicio per il futuro dell’Italia, direi che cosi come abbiamo migliorato le nostre condizioni cosi si possono migliorare quelle del nostro paese. Oggi abbiamo riportato il debito al livello del fatturato, abbiamo recuperato competitivita’ e e abbiamo fatto la nostra spending review tagliando costi per oltre 4 miliardi. Siamo tra le societa’ di tlc quelle che possono guardare al futuro con maggiore serenita’”. Cosi’ parla dalle colonne della Stampa dei conti di Telecom Italia di cui e’ il numero uno Franco Bernabe’ sottolineando come “la cosa piu’ importante e’ quanto e’ accaduto sul mercato italiano, dove nonostante il contesto stiamo recuperando posizioni di mercato e competitivita’”. Sull’operato del Governo Monti: “e” stato fatto in poco tempo un lavoro eccezionale. La percezione dell’Italia nel contesto internazionale e’ radicalmente cambiata. Oggi abbiamo recuperato una credibilita’ che a livello internazionale avevamo perso. Certo resta tanto da fare. Se utilizziamo ancora la metafora di Telecom Italia: io ho avuto 4 anni, il governo Monti sono 6 mesi che lavora. Il Paese ha bisogno di stabilita’ e Monti deve garantire questa stabilita’. Credo d’altra parte che le velleita’ elettorali dopo le ultime amministrative siano tramontate”, ha sottolineato.