New media

10 maggio 2012 | 10:36

FACEBOOK ‘DI MASSA’ TRA ADOLESCENTI, SONNAMBULI PER NAVIGARE

SONO 8 SU 10 AD AVERE UN PROFILO, PER TUTTI ‘INCUBO LINEA’

(ANSA) – ROMA, 10 MAG – Tra gli adolescenti italiani, Facebook e gli smartphone sono ormai ‘fenomeni di massa’. Sono infatti 8 su 10 i tredicenni che hanno il profilo su Facebook (un anno fa erano il 10% in meno). E se per l’Autorità  per le Tlc ormai il 30% dei telefonini italiani va su internet, molti sono in tasca agli adolescenti: il 65% del campione ne possiede uno. Il fenomeno emerge dall’indagine ‘Abitudini e Stili di Vita degli Adolescenti’ della Società  Italiana di Pediatria, che avverte come in città  i comportamenti a rischio siano maggiori. Dall’indagine emerge, inoltre, che i ragazzi sono un popolo di ‘sonnambuli’: oltre il 50% va a letto dopo le 23, anche se il giorno successivo c’è scuola, trascorrendo queste ore davanti alla TV o navigando in Internet. Così, se a collegarsi alla rete per più di 3 ore al giorno è il 17% (media nazionale), nelle grandi città  la media sale al 25,4%. E se ad avere il profilo Facebook è l’80%, nelle grandi città  si supera l’85%. Nell’ambito della navigazione in rete, inoltre, i comportamenti potenzialmente pericolosi sono praticati maggiormente proprio dagli adolescenti che vivono nelle aree metropolitane. Così, ad esempio, il 5,3% degli adolescenti dichiara di aver ricevuto, e aderito, a proposte di sesso via internet da parte di uno sconosciuto, ma la percentuale sale al 5,8% tra i giovanissimi che vivono in grandi città . Allo stesso modo, il 7,5% dichiara di aver pubblicato in rete una propria foto provocante, ma il dato arriva al 18,5% tra gli adolescenti delle metropoli. Il sesso, tuttavia, non sembra essere una priorità . Anche relativamente al fumo di sigarette si fa sentire l’effetto ‘area metropolitana’: chi dichiara di fumare passa dal 32% (media nazionale) al 37,2. Infine, è incubo ‘linea’: un terzo delle ragazze intervistate ha già  fatto una dieta e la tendenza ‘contagia’ anche i maschi.