Editoria

10 maggio 2012 | 13:53

EDITORIA:RIFFESER MONTI,SERVE ACCELERAZIONE DA PARTE GOVERNO

(ANSA) – BOLOGNA, 10 MAG – Una svolta e un’accelerazione nelle politiche governative – in tre mosse – per evitare che la crisi del mondo dell’editoria si avviti su se stessa. E’ quello che chiede Andrea Riffeser Monti, amministratore delegato della Poligrafici Editoriale che edita Qn-Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno. L’appello all’Esecutivo arriva nel corso dell’assemblea degli azionisti del gruppo che ha approvato il bilancio 2011 chiuso con un utile netto consolidati di 0,3 milioni di euro. “E’ indispensabile – ha osservato – un’accelerazione. A mio avviso si potrebbe lavorare su tre fronti: defiscalizzazione degli investimenti pubblicitari, apertura dei punti vendita nelle giornate festive e prefestive, regolamentazione della fruizione dei quotidiani nei bar”. In particolare, per quanto riguarda l’apertura delle edicole, osserva, “é incredibile che, in un periodo di crisi come questo, gli edicolanti non facciano la loro parte”: da quando è in vigore la normativa sulle “liberalizzazioni, poi, la domenica è diventato il secondo miglior giorno per le vendite”. Oltre a defiscalizzare gli investimenti pubblicitari, tenere aperti i punti vendita e nelle giornate festive e prefestive e regolamentare la fruizione dei quotidiani nei bar, a giudizio di Monti Riffeser “a seguito dell’aumento di tutte le materie prime, diventa non più procrastinabile l’adeguamento del prezzo dei quotidiani. Faremo degli aumenti progressivi di 10 centesimi – ha sottolineato riferendosi alle testate del suo gruppo -: pensiamo che in due anni il costo del giornale possa arrivare a 1,50 euro”. Infine, ha chiosato l’ad di Poligrafici Editoriale, “in questa situazione di mercato, in cui Internet guadagna sempre più terreno rispetto alla carta stampata, sarà  importante sviluppare alleanze con partner strategici di settore, sia nazionali che internazionali, funzionali allo sviluppo del Gruppo”. (ANSA).