TLC

10 maggio 2012 | 16:44

Tlc/ Nuovo taglio Ue a tariffe roaming, in vigore da luglio

Approvato dall’Europarlamento per chiamate e trasmissione dati
Bruxelles, 10 mag. (TMNews) – Nuovo accordo Ue per tagliare le tariffe della telefonia mobile in roaming, compresi i servizi di trasmissione di dati. Il costo di utilizzo di telefoni cellulari, smartphone e tablet quando si viaggia all’estero, ma entro l’Unione europea, diminuirà  drasticamente a partire dal primo luglio di quest’anno, secondo un accordo con il Consiglio Ue che l’Europarlamento ha approvato in prima lettura oggi a Bruxelles con 578 voti a favore, 10 contrari e 10 astensioni. Il testo dell’accordo sul nuovo regolamento sarà  approvato a giugno anche dal Consiglio Ue.
A partire dal primo luglio prossimo, le nuove tariffe al dettaglio per la telefonia vocale in roaming prevedono una riduzione del costo delle chiamate in uscita a 29 centesimi al minuto, e a 19 centesimi dal luglio 2014, contro l’attuale soglia massima di 30 centesimi. Anche gli Sms saranno meno cari, scendendo dall’attuale massimale di 11 centesimi a 9 centesimi dal luglio prossimo e a 6 centesimi dal primo luglio 2014.
Il tetto massimo per il traffico di dati non dovrà  superare dal primo luglio i 70 centesimi a megabyte, e sarà  poi abbassato ulteriormente a 45 centesimi nel 2013 e a 20 centesimi dal primo luglio 2014 (oggi non esiste un limite alle tariffe che gli operatori possono applicare a questi servizi).
Sempre a partire da luglio, il nuovo regolamento consentirà  agli utenti di acquistare servizi roaming da operatori diversi dai loro operatori nazionali e aprirà  così il mercato a nuovi concorrenti, riducendo i prezzi. Inoltre, gli operatori mobili virtuali, ossia coloro che non possiedono una loro infrastruttura di rete, avranno il diritto di accedere alle reti di altri operatori a prezzi all’ingrosso, al fine di fornire servizi di roaming. Questo incoraggerà  la partecipazione e la concorrenza fra loro di un numero maggiore di operatori sul mercato.