TLC

11 maggio 2012 | 9:22

Tlc/ Bonomi e Parisi: Bene banda larga fuori da fiscal compact

Da Monti dichiarazione politica importante e coraggiosa

Roma, 10 mag. (TMNews) – Aldo Bonomi, vicepresidente di Confindustria con delega ai distretti industriali e alle politiche territoriali e Stefano Parisi, presidente di Confindustria Digitale, in una nota congiunta esprimono “il loro pieno e convinto sostegno alla posizione espressa dal premier Mario Monti di incentivare gli investimenti per la banda larga non contabilizzandoli ai fini degli obiettivi di finanza pubblica del Fiscal Compact”.

“Quella di Monti è una dichiarazione politica importante e coraggiosa – precisano Bonomi e Parisi – che individua in modo chiaro come l`infrastrutturazione Ict costituisca la piattaforma strategica per far ripartire l`economia in Europa. Per l`Italia, in particolare, è prioritario promuovere la crescita di competitività  e produttività  delle imprese, incentivare l`e-commerce e lo sviluppo di servizi on-line, concentrando le risorse sulla realizzazione di una rete in fibra ottica nei Distretti e nelle aree industriali. E` questo un passaggio di modernizzazione del Paese indispensabile per mettere le nostre Pmi in grado di competere con tutta le loro capacità  creative sul mercato globale”.

In questo quadro le aziende “sono pronte a fare la loro parte per eliminare il digital divide e sviluppare la Ngn. Così come da parte di tutto il sistema di Confindustria vi è il massimo impegno a sostenere l`azione del primo ministro nella direzione indicata, considerando che se la richiesta del Governo italiano venisse accolta, sarebbero a portata di mano gli obiettivi dell’Agenda Digitale e si avrebbe una azione straordinaria per sostenere lo sviluppo della nostra economia”.