Editoria

11 maggio 2012 | 13:24

Seat P.G.: perdita 1* trim cala a 7,8 mln (10,5 mln 1* trim 11)

MILANO (MF-DJ)–Seat P.G. ha chiuso il primo trimestre 2012 con una perdita di 7,8 mln euro, in diminuzione rispetto alla perdita di 10,5 mln registrata nello stesso periodo del 2011.

Il Mol, spiega una nota, e’ di 73,7 mln e presenta un incremento di 6,6 milioni rispetto allo stesso periodo del 2011 rideterminato. La marginalita’ operativa del primo trimestre 2012 si e’ attestata a 37,5% (36,9% in 2011). Gli stanziamenti netti rettificativi e a fondi per rischi e oneri ammontano a 9,8 mln (9,3 mln in 2011). L’Ebitda ammonta a 63,2 mln (+11% a/a), con una marginalita’ operativa del 32,2% (31,3% in 2011), mentre l’Ebit e’ di 36,6 mln (39,8 mln in 2011). Il free cash flow operativo e’ inferiore di 8,1 milioni rispetto a quello generato nel primo trimestre 2011 rideterminato (73,6 milioni).

L’indebitamento finanziario netto ammonta a 2.716,4 milioni, in miglioramento di 17,8 milioni rispetto al 31 dicembre 2011.

Per quanto riguarda la capogruppo, i ricavi hanno un consuntivato di 154,2 mln (-3,9% a/a). Tale risultato ha riflesso una performance dell’offerta core (carta-internet&mobile-telefono) in calo dell’1,9%, con un andamento migliore rispetto agli altri prodotti, grazie, in particolare, alla crescita delle attivita’ internet (+12,8%), la cui incidenza sui ricavi totali e’ aumentata al 69% rispetto a circa il 59% dello stesso periodo dell’esercizio precedente. I ricavi dell’offerta core sono stati pari a 140,7 mln (-1,9% a/a), mentre i ricavi derivanti dagli altri prodotti si sono attestati a 13,5 milioni (-20,8% a/a). Il Mol e’ di 73 mln, l’Ebitda si attesta a 64,4 mln, in diminuzione di 3,7 mln rispetto allo stesso periodo del 2011, con un’incidenza sui ricavi del 41,7% (42,5% nello stesso periodo del 2011).

Secondo la societa’, a livello di gruppo, dopo un 2012 che e’ atteso registrare il valore minimo di ricavi ed Ebitda nell’arco delle linee guida 2011 – ’13, per effetto soprattutto dell’impatto dello scenario economico e della minore marginalita’ legata al lancio di nuovi prodotti e servizi internet, e’ previsto che, nel corso del 2013, la societa’, completata la trasformazione in “The Local Internet Company”, otterra’ una sostanziale stabilizzazione dei ricavi e dell’Ebitda, atteso attestarsi a circa 330-350 milioni, e della base clienti.

Inoltre, dopo aver effettuato le necessarie verifiche, il Cda, anche in considerazione dell’accordo commerciale raggiunto sui principali termini economici tra la societa’ e i vari interlocutori, ha acquisito la ragionevole aspettativa che l’operazione di ristrutturazione in corso possa verosimilmente essere completata in tempi ragionevoli e tali da consentire l’auspicata stabilizzazione finanziaria di lungo termine. Si continua pertanto ad adottare il presupposto della continuita’ aziendale nella preparazione del presente Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2012.