Editoria, Televisione

14 maggio 2012 | 13:51

RAI: GRANDE SUCCESSO AL SALONE DEL LIBRO

ROMA (ITALPRESS) – Cinquanta eventi, tra presentazioni, concerti e incontri con i protagonisti della cultura, della radio e della tv; oltre trentacinque ore di programmi e tg per raccontare – in diretta – il mondo dei libri, ma non solo. Grande successo di pubblico alla stand della Rai al Salone Internazionale del Libro di Torino: ottocento metri quadrati in cui il servizio pubblico radiotelevisivo ha raccontato il proprio impegno per la cultura, fatto anche di trasmissioni come Cult Book di Rai Educational, Per un pugno di libri di Rai3, o Fahrenheit di Radio3, programmi che hanno incontrato – in diretta, insieme ad altri – i visitatori del Salone. Un successo che si riassume anche nei numeri di Rai Eri che ha piu’ che raddoppiato le vendite dei propri libri rispetto all’edizione dello scorso anno.
Tra gli appuntamenti piu’ seguiti, gli incontri dell’ora di pranzo con alcuni cuochi che si sono simpaticamente raccontati, proponendo la propria interpretazione della “cultura” della tavola: Federica de Danaro, Cristian Bertol, Gianfranco Vissani e Fabio Picchi. E stand pieno anche per personaggi come Roberto Giacobbo, Italo Moscati, Lea Pericoli, Alessandro Di Pietro e il “giovane Montalbano”, Michele Riondino. Molto frequentato dai piu’ piccoli anche lo spazio di Rai2 Ragazzi, con i laboratori per i bambini e con L’Albero Azzurro che ha proposto – domenica – un incontro da “tutto esaurito” con uno dei personaggi piu’ amati, il pupazzo di Dodo’.
“Abbiamo scelto di essere presenza importante all’interno del Salone del Libro – dice il vicedirettore generale della Rai, Gianfranco Comanducci – proprio per testimoniare l’impegno della Rai per la Cultura. Una scelta che, visto il grande successo, ci ha dato ragione, cosi’ come i dati molto positivi di Rai Eri confermano la bonta’ dei nuovi assetti organizzativi ed editoriali di questa societa’. E mi piace sottolineare anche la presenza di tanti giovani e giovanissimi, curiosi e motivati nell’avvicinarsi al mondo del libro, che ci fanno ben sperare davanti alle sfide di questa stagione. Un mondo verso il quale la Rai conferma la propria missione, come servizio pubblico, ma anche come principale azienda culturale del nostro Paese”.
(ITALPRESS).