TELECOM: A LUCIANI 4,4 MLN DI BUONUSCITA E PATTO NON CONCORRENZA

ROZZANO (MILANO) (ITALPRESS) – L’ex amministratore delegato di Tim Brasil, Luca Luciani, ha ottenuto 4,4 milioni per aver presentato le dimissioni in seguito all’inchiesta avviata nei suoi confronti dalla Procura di Milano. Il particolare e’ stato rivelato dal presidente di Telecom, Franco Bernabe’, nella sua risposta alle richiste Consob resa nota nel corso dell’assemblea degli azionisti. “In occasione del trasferimento in Brasile avvenuto nel 2008, si era convenuta la somma di 2,9 milioni come trattamento di uscita in caso di risoluzione del rapporto di lavoro con Luciani – ha spiegato Bernabe’ -. Inoltre, si e’ ritenuta conveniente la stipula di un patto di non concorrenza con corresponsione all’interessato di 1,5 milioni per il 2013. La societa’ non ha assunto impegni di manleva e di indennizzo per eventuali azioni di responsabilita’ nei confronti del dottor Luciani. Un impegno – ha concluso – in tal senso e’ stato invece assunto, all’atto dell’uscita del dottor Ruggiero”.
(ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci