Televisione

15 maggio 2012 | 15:04

RAI: SAVIANO AVEVA GIA’ CONTRATTO CON LA7; PER FAZIO DEROGA 2012

(AGI) – Roma, 15 mag. – Era impossibile in casa Rai avere Roberto Saviano tra i protagonisti di questa stagione televisiva. Per la semplice ragione che lo scrittore campano aveva gia’ firmato il contratto con La7 che prevedeva la realizzazione del programma con Fabio Fazio andato in onda ieri e anche proseguira’ ancora questa sera e domani sera. Un Fazio che peraltro “migra” temporaneamente su La7 grazie a una deroga concessagli dal Cda della stessa Rai. E’ il retroscena relativo a questa vicenda che sta registrando commenti diversi in ambito politico dopo gli ascolti del primo appuntamento tv. (AGI) Vic (Segue)
Bisogna risalire al 7 luglio di un anno fa per avere un quadro d’insieme. In quella occasione il Cda di viale Mazzini diede il suo ok al rinnovo triennale del contratto in esclusiva. Ci fu il solo voto contrario di Giovanna Bianchi Clerici, e l’astensione invece del consigliere Antonio Verro. Nel rinnovo c’era anche la deroga perche’ per una volta sola, e nel 2012, Fazio potesse proporre su altra emittente un programma, allora verosimilmente e poi in effetti con Saviano. Fu una sorta di “attenzione” da parte della Rai per il suo conduttore legato da contratto in esclusiva (cosa che ad esempio non e’ per Luciana Littizzetto, per restare ai protagonisti di ‘Che tempo che fa’). La deroga pero’ diceva che Fazio non avrebbe potuto portare nel 2012 su altra emittente il programma “Vieniviaconme”, che tanto successo aveva registrato nell’autunno 2010, in quanto format di proprieta’ Rai. Mentre invece in futuro – dal secondo anno in poi del periodo di durata del nuovo contratto – Fazio potra’ riproporre quel format sulle reti Rai, e con Saviano stesso (sempre che lo scrittore lo voglia o non sia a sua volta condizionato da accordi esclusivi con altri broadcaster). (AGI) Vic (Segue)
Nel dettaglio, il contratto triennale che dall’estate scorsa lega Fazio alla Rai prevede la realizzazione di 64 puntate di ‘”Che tempo che fa” per la terza rete, quindi di quattro speciali annui di prima serata del ciclo della stessa trasmissione e, infine, “quattro puntate speciali di prima serata del genere ‘Vieniviaconme’, format di proprieta’ Rai e che non puo’ essere utilizzato da altre emittenti, da realizzare nel secondo e terzo anno contrattuale insieme a Roberto Saviano”.