Cinema

15 maggio 2012 | 15:27

CINEMA: A MARZAMEMI IL FESTIVAL DELLA ‘PRIMAVERA ARABA’

(ANSA) – CATANIA, 15 MAG – Tornerà  dal 23 al 29 luglio prossimi, nelle piazze di Marzamemi, frazione marinara di Pachino (Siracusa), il festival internazionale del Cinema di Frontiera. Quest’anno tra gli ospiti previsti protagonisti, autori, storie e personaggi provenienti dai Paesi interessati dalla ‘Primavera Araba’ tra cui la Tunisia, l’Egitto, la Siria, l’Iran. Il festival avrà  anche una rassegna di film: WikiSham, cartone animato inventato da attivisti siriani; The reluctant revolution, dello scozzese Sean McAllister, l’unico documentario sulla meno conosciuta delle primavere arabe, quella yemenita; On the road to downtown, dell’egiziano Sherif Elbendary e Back to the square, del ceco-canadese Petr Lom, che raccontano l’Egitto delle speranze a metà  tradite dopo piazza Tahrir attraverso le vite di gente normale e di protagonisti della rivolta. In programma anche Felicity land, dell’iraniano Maziar Miri che scava in tradimenti e crisi coniugali nel quartiere ricco di Teheran, e il corto (candidato all’Oscar) Bahiya & Mahmoud, del palestinese emigrato a Los Angeles Zaid Abu Hamdan, che mette in scena una coppia di anziani nella loro insopportabile e litigiosa quotidianità , finché un banale equivoco dà  il via a un’imprevedibile vicenda. La rassegna affiancherà  il concorso internazionale di sei Lungometraggi provenienti da vari Paesi del mondo tra cui il Messico, la Corea e il Sudafrica, e il concorso dei Cortometraggi, che presenta una selezione di 20 prodotti. Il festival conferma la rassegna Cinema e Musica che propone 12 film dal titolo ‘La Musica Ribelle’, con omaggi a autori che hanno segnato la rivoluzione musicale e cinematografica degli ultimi anni e i consueti Incontri con gli Autori (di immagini e parole), che si terranno nella Loggia di Villadorata a Marzamemi, mentre Lampi sul Mediterraneo, la rassegna di documentari e di fuori formato illuminerà  lo schermo del Cortile Arabo. Al programma si alternano Eventi e proiezioni di film classici restaurati e non manca la serata con il film muto musicato dal vivo. (ANSA).