P.A.: POSTE PRESENTA A FORUM GAMMA SOLUZIONI PER OPEN GOVERNMENT

(AGI) – Roma, 16 mag. – Poste Italiane partecipa al Forum PA e presenta la propria gamma di servizi e di soluzioni pensate per agevolare la comunicazione tra i cittadini e la pubblica amministrazione centrale e locale e rendere piu’ semplici e veloci processi complessi. L’infrastruttura tecnologicamente avanzata, il know how, la capacita’ di gestire in modo integrato tutte le forme di comunicazione, la piattaforma e i nuovi sistemi per i pagamenti e la funzione di organo certificatore, rendono, infatti, Poste Italiane partner naturale delle amministrazioni centrali e degli enti locali nel progettare e supportare le funzioni amministrative con nuove soluzioni di eGovernment. (AGI) Red/Ila (Segue)
Poste italiane, si legge in una nota, e’ in grado di soddisfare le esigenze della PA attraverso una “nuvola” di servizi articolati su cinque macro filoni di attivita’: innovazione e tracciabilita’ dei pagamenti, comunicazione multicanale ai cittadini e alle imprese, certificazione e gestione dei documenti, fiscalita’ locale e gestione dei dati territoriali eservizi a supporto delle attivita’ per enti e imprese. Tra le novita’, le soluzioni NFC rivolte a cittadini, imprese e aziende di trasporto pubblico. La tecnologia contactless, integrata su SIM PosteMobile, consente di gestire servizi di ticketing, micro pagamenti, controllo accessi aziendali e rilevazione presenze semplicemente avvicinando il cellulare a un lettore. Tra i servizi anche l”innovativo “Front end del sistema di pagamento”, un strumento di incasso online con bollettino digitale che permette di avere ricevute telematiche in tempo reale. (AGI) Red/Ila

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi