TV: NASCE FAMILY TV, LA TELEVISIONE DI FEDERANZIANI

(AGI) – Roma, 16 mag. – Nasce Family Tv, la tv di FederAnziani. La nuova emittente trasmettera’ su digitale terrestre attraverso Rete Capri Canale 20, e su canali satellitari e web, oltre che su un network di 71 tv locali. Ad annunciare la nascita del nuovo organo d’informazione e’ il presidente di FederAnziani, Roberto Messina: “Il diritto alla salute e il potere di acquisto dei cittadini sono i due temi forti su cui si concentrera’ l’informazione di Family TV” spiega Messina. (AGI) ST1/Pgi (Segue)
“In Italia stiamo assistendo in questi anni a un progressivo deterioramento dei diritti dei cittadini – prosegue il presidente di FederAnziani – reso possibile anche dalla scarsa consapevolezza di questi ultimi e dalla complicita’ di un sistema d’informazione troppo spesso connivente”. Sono l’economia “intesa come sopravvivenza materiale” e il diritto alla salute, per Messina, le due colonne portanti nella vita delle famiglie. “Da questi temi – afferma – occorre ripartire per costruire un’informazione efficace, che contribuisca a rendere la societa’ civile nel suo complesso attenta e vigile rispetto alla tutela di diritti inalienabili, come quello ad arrivare alla fine del mese, o ad avere accesso alle cure”. (AGI) ST1/Pgi

(AGI) – Roma, 16 mag. – Nasce Family Tv, la tv di FederAnziani. La nuova emittente trasmettera’ su digitale terrestre attraverso Rete Capri Canale 20, e su canali satellitari e web, oltre che su un network di 71 tv locali. Ad annunciare la nascita del nuovo organo d’informazione e’ il presidente di FederAnziani, Roberto Messina: “Il diritto alla salute e il potere di acquisto dei cittadini sono i due temi forti su cui si concentrera’ l’informazione di Family TV” spiega Messina. (AGI) ST1/Pgi (Segue)
“In Italia stiamo assistendo in questi anni a un progressivo deterioramento dei diritti dei cittadini – prosegue il presidente di FederAnziani – reso possibile anche dalla scarsa consapevolezza di questi ultimi e dalla complicita’ di un sistema d’informazione troppo spesso connivente”. Sono l’economia “intesa come sopravvivenza materiale” e il diritto alla salute, per Messina, le due colonne portanti nella vita delle famiglie. “Da questi temi – afferma – occorre ripartire per costruire un’informazione efficace, che contribuisca a rendere la societa’ civile nel suo complesso attenta e vigile rispetto alla tutela di diritti inalienabili, come quello ad arrivare alla fine del mese, o ad avere accesso alle cure”. (AGI) ST1/Pgi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi