MEDIATRADE: PG CASSAZIONE, SI’ PROSCIOGLIMENTO BERLUSCONI

(AGI) – Roma, 18 mag. – Va confermato il proscioglimento per non aver commesso il fatto dell’ex premier Silvio Berlusconi dalle accuse di frode fiscale e appropriazione indebita nella vicenda Mediatrade. Lo ha chiesto il pg di Cassazione, Gabriele Mazzotta, sollecitando il rigetto del ricorso presentato dal pm di Milano contro la sentenza con cui il gup del capoluogo lombardo, il 18 ottobre scorso, pronuncio’ il proscioglimento di Berlusconi. La decisione della Seconda Sezione Penale della Cassazione arrivera’ nelle prossime ore. Secondo il pg Mazzotta, va confermata anche la decisione del gup di dichiarare prescritti i reati di appropriazione indebita precedenti al 27 febbraio 2004 nei confronti del produttore statunitense Frank Agrama, del dirigente RTI, Gabriella Ballabio, degli ex manager RTI, Daniele Lorenzo e Roberto Pace. Per la stessa vicenda e’ gia’ in corso il processo davanti al Tribunale di Milano a carico di undici imputati, tra cui Fedele Confalonieri e Pier Silvio Berlusconi. (Agi)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi