CINEMA: ORFINI “BENE STABILIZZAZIONE TAX CREDIT MA SERVE SALTO QUALITà€”

ROMA (ITALPRESS) – “La stabilizzazione del tax credit e’ senza dubbio un’idea positiva. Avremmo preferito che le dichiarazioni del ministro Ornaghi provenissero dalle aree colpite dal terremoto, dove c’e’ un vero e proprio disastro culturale, piuttosto che dal festival di Cannes”. Lo afferma Matteo Orfini, responsabile Cultura e Informazione del Pd.”Vorremmo pero’ sottolineare che in un periodo di crisi drammatica come quello che stiamo vivendo il rischio di una difficolta’ a reperire investimenti nonostante gli incentivi e’ piu’ che concreto, come dimostrato dai dati di quest’anno che sicuramente il ministro conoscera’ – aggiunge -. Occorre intervenire con rapidita’ e decisione su tutte quelle misure che possono, senza comportare una maggiore spesa, riattivare un po’ di crescita nel settore. Ad esempio impedendo le delocalizzazioni delle fiction – basta una minima correzione normativa – e rafforzando le misure a tutela dei lavoratori dello spettacolo nella riforma Fornero. Su questi temi ci aspettiamo gia’ dalle prossime ore un salto di qualita’, e di attenzione, da parte del ministero dei Beni Culturali”, conclude Orfini.(ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo