Cinema

22 maggio 2012 | 16:42

CANNES: POLVERINI “ACCORDI DI CO-PRODUZIONE CON BRASILE E ARGENTINA”

CANNES (ITALPRESS) – Si e’ svolto oggi presso lo stand della Regione Lazio al Mercato del Festival del Cinema di Cannes l’incontro tra la Presidente Renata Polverini, accompagnata da Fabiana Santini, Assessore alla Cultura, Arte e Sport, con la presidente Liliana Mazure dell’INCAA Istituto Nazionale di Cine e Arti Audiovisive Argentino nel quale sono state poste le basi per una collaborazione fra le due istituzioni. In modo particolare la Presidente Polverini ha avviato un dialogo con INCAA per promuovere le co-produzioni tra il Lazio e le regioni argentine.L’INCAA, infatti, e’ l’ organismo autonomo che e si occupa dei sussidi, dei diritti televisivi, del sostegno alla produzione cinematografica e ai festival nazionali ed internazionali.”E’ stato un incontro molto fattivo – ha detto la Presidente Polverini – Abbiamo gia’ una collaborazione in corso con l’Argentina per il festival del Roma Fiction Fest, avviata nell’aprile scorso al Mip di Cannes. La stessa cosa faremo a novembre con il Festival del Cinema di Roma. E’ una collaborazione tra fondi, incentrata in particolar modo sulla produzione e, tra le altre cose, anche sulla distribuzione dei film”.In Argentina ci sono complessivamente 92 Festival, con una grande domanda di cinema europeo, soprattutto italiano.(ITALPRESS) – (SEGUE).
Avviato un accordo anche tra Regione Lazio e Brasile. La Presidente Polverini ha incontrato il Direttore di ANCINE (Agencia Nacional do Cinema del Ministero della Cultura brasiliano), Manoel Rangel per sostenere le sinergie e co-produzioni tra il paese sud americano e il Lazio.
Il Fondo regionale per il Cinema e l’Audiovisivo di 45 milioni di euro e il cospicuo Fondo nazionale brasiliano di sostegno all’Audiovisivo, infatti, rappresentano due strumenti preziosi per il rilancio del settore cinematografico. Il primo incontro avvenuto a Cannes portera’ alla formalizzazione di un accordo durante il prossimo Festival del Cinema di Roma.
(ITALPRESS).