Comunicazione

24 maggio 2012 | 9:29

PENSIONI: FNSI A FORNERO, CASSA CATEGORIA CURA WELFARE DI SETTORE

(AGI) – Cagliari, 23 mag. – “In materia di previdenza non esiste una ricetta magica, nemmeno quella del contributivo, se si ha a cuore il destino del patto fra generazioni e se si hanno chiare le drammatiche difficolta’ del mercato del lavoro”. E’ quanto riaffermano – replicando al ministro Elsa Fornero – gli organismi di categoria dei giornalisti, oggi a Cagliari per l’assemblea annuale della Cassa di assistenza integrativa, la Casagit. All’assemblea hanno preso parte la Fnsi, il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti (Cnog), l’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani (Inpgi), la Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei Giornalisti Italiani (Casagit) e il Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. “Paragonare la funzione delle casse private, come ha fatto oggi il ministro Fornero, alle assicurazioni private non e’ possibile perche’ si dimentica che il sistema delle casse professionali non costa un euro allo Stato e si fa carico di vitali elementi solidaristici, assicurando il welfare di categoria. Fnsi, Inpgi, Ordine, Casagit, e il Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani “condividono l’obiettivo dei conti in regola e della loro sostenibilita’ che perseguono con rigore. Debbono, tuttavia, ricordare al Ministro che ha la responsabilita’ non solo della previdenza ma anche delle politiche attive per il lavoro e per la protezione sociale. Solo coniugando questi elementi si puo’ pensare di uscire dalla crisi, avendo cura per la dignita’ delle persone. Gli organismi e gli Istituti dei giornalisti sono pronti ad affrontare – e lo auspicano – un confronto leale e di merito a tutto campo, senza soluzioni preconfezionate”. (AGI)