New media

24 maggio 2012 | 14:21

Scienza/ Google risponde all’Ue: accuse vaghe, nessun illecito

Schmidt nega la condotta anticompetitiva

Roma, 24 mag. (TMNews) – Google ha risposto all’ultimatum della Commissione europea negando di aver tenuto una condotta anticompetitiva. Il presidente esecutivo, Eric Schmidt, scrive il “Financial Times”, ha mostrato in modo chiaro la sua volontà  di non piegarsi alle richieste dell’autorità  antitrust dell’Unione Europea, criticando la vaghezza delle accuse. La Commissione europea ha inviato un ultimatum al motore di ricerca, dopo 18 mesi di indagini preliminari sulle pratiche anticompetitive dell’azienda, concedendo qualche settimana di tempo per apportare correttivi volontariamente ed evitare sanzioni, che potrebbero arrivare fino al dieci per cento del suo fatturato.