Rai/Vita (Pd): Cda è evaporato, ora serve una nuova fase

Doveroso cambiare criteri nomina governance, attendiamo governo

Roma, 31 mag. (TMNews) – “Quello che è successo sui palinsesti autunnali al Consiglio di amministrazione della Rai dimostra che la direzione dell’azienda è arrivata a fine corsa. Se il vertice del servizio pubblico non riesce a definire i suoi programmi, vale a dire la sua stessa essenza, significa che è evaporato di fatto”. Lo ha affermato il senatore del Pd Vincenzo Vita della commissione di Vigilanza, che ha aggiunto: “Ora è doveroso e indifferibile cambiare i criteri di nomina della governance, passando dalla struttura definita dalla legge Gasparri ad un’altra più adatta all’era mediatica che stiamo vivendo. A maggior ragione ci attendiamo una iniziativa al riguardo da parte del governo”.

Red/Arc

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi