RADIO: PREZIOSI “BENE AGCOM, SUBITO UNA RICERCA SUGLI ASCOLTI CONDIVISA”

ROMA (ITALPRESS) – “Da quasi due anni, a causa della crisi di AUDIRADIO, non esistono dati di ascolto ufficiali per la radio nel nostro Paese”. Lo afferma il direttore di Radio1 e del Giornale Radio Rai Antonio Preziosi che aggiunge: “Sebbene gli ascoltatori quotidiani sfiorino la ragguardevole cifra di 40 milioni, attualmente, manca un condiviso e attendibile sistema di rilevamento. La stessa Autorita’ per le Garanzie nelle Comunicazioni, ritiene urgente la rilevazione degli ascolti come elemento basilare ai fini della determinazione della struttura concorrenziale nella raccolta pubblicitaria. Mi rallegro della posizione di Agcom e ritengo necessario che al piu’ presto si trovi un sistema condiviso che ci consenta finalmente di lavorare al meglio nell’interesse dei nostri ascoltatori. Agcom si e’ altresi’ impegnata a vigilare sulla nuova societa’ mista che dovra’ dare vita alla futura indagine. Quest’ultima dovra’ essere operativa al piu’ presto. Altri dati eventualmente in circolazione, ottenuti con metodi non condivisi da tutti, non hanno per noi alcun valore. RadioRai punta da sempre sull’innovazione del sistema, e anche su questo Radio1 – la radio piu’ premiata dagli italiani – sara’ come sempre in prima fila”.(ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Ernesto Mauri: carta e pubblicità sui mezzi tradizionali sono destinate a calare. Mondadori deve focalizzarsi sui libri e promuovere la trasformazione digitale dei periodici

Approvato dal Cda di Mondadori il resoconto intermedio al 30 settembre 2015. Perdita ridotta del 4% nei nove mesi

Al Prix Italia presentato Rai Radio6Teca, canale che ripropone programmi e giornali radio d’epoca che hanno fatto la storia di Radio Rai