Authority/Camere votano per Agcom-Privacy, protesta Idv-Radicali

Di Pietro: No a spartizioni tra partiti, noi non votiamo

Roma, 6 giu. (TMNews) – Sono in corso al Senato e alla Camera le operazioni di voto per eleggere due componenti dell’Authority per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) e due componenti del Garante per la privacy. Le urne resteranno aperte per tutta la mattinata.

Contro quella che giudicano una “spartizione” tra i partiti protestano i rappresentanti di Italia dei valori e Radicali, i quali hanno deciso di non partecipare al voto. “L`Italia dei Valori – ha detto Di Pietro – è sempre stata contraria ad ogni forma di spartizione lottizzatoria dell`Agcom da parte dei partiti, proprio perché un organo di garanzia dovrebbe rimanere terzo rispetto al ruolo della politica. Vogliamo essere coerenti con noi stessi e manifestare il nostro dissenso nel modo più netto possibile, uscendo fuori dall`aula parlamentare al momento del voto”.

Il Pd ha scelto i suoi candidati attraverso ‘primarie’ tra i parlamentari: Maurizio Decina, docente di tlc al Politecnico di Torino, per l’Agcom, Antonello Soro, deputato democratico, e Licia Califano, docente di diritto costituzionale all’università  di Urbino, per il Garante della Privacy.

In lizza per l’Agcom c’è anche l’attuale vicesegretario della Camera Francesco Posteraro, indicato dal Terzo Polo dopo un incontro alla Camera con gli esponenti del Pd.

Red/Arc

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci