Authority/Parisi: Attacco a istituzioni da cuore istituzioni

“Per questo non ho partecipato al voto di oggi”

Roma, 6 giu. (TMNews) – Le nomine dei componenti delle Autorità  di garanzia sono “un attacco alle istituzioni” che arriva “dal cuore delle istituzioni”. Lo ha detto Arturo Parisi, deputato Pd: “In coerenza con le parole e i gesti dei giorni scorsi non ho preso parte al voto di oggi per i rappresentanti dei partiti nelle autorità  di garanzia. Pensavamo di essere riusciti a conquistare il diritto di scegliere come parlamentari a ragion veduta e in modo trasparente chi ritenevamo il più autonomo e competente. Abbiamo invece eletto dei rappresentanti di parte.
Esattamente come prima anche se in modo un pò più complicato.
Spero proprio che nessuno continui ad eccitare gli animi in nome dei valori di merito, di trasparenza, e meno che mai contro il conflitto di interesse. Spieghi il ministro Profumo ai nostri ragazzi quando fa l’elogio del merito cosa significa nel caso della Autorità  “alta e riconosciuta professionalità  e competenza nel settore”.

Per Parisi “è irresponsabile ripetere ancora una volta i comportamenti di sempre, ora che da tutte le parti della società  ci arriva sempre più rabbiosa la richiesta che è arrivato il momento di finirla. La decisione di procedere ancora una volta a scegliere i membri delle Autorità  di garanzia e in particolare dell’Agcom secondo il principio e con il metodo della spartizione tra le parti pregiudica per altri 7 anni ogni promessa di cambiamento”.

Red/Adm

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci