TLC

07 giugno 2012 | 13:56

TLC: NUOVE TECNICHE BIOMETRICHE PER VERIFICARE IDENTITA’ UTENTI

(AGI) – Madrid, 7 giu. – Due nuove tecniche biometriche per verificare l’identita’ degli utenti di telefonia mobile. Sono state sviluppate da un ricercatore della Universidad Politecnica de Madrid del Grupo de Biometria, Biosenales y Seguridad, Gonzalo Bailador. La prima consente di firmare in aria tenendo il telefono in mano e l’altra permette di scattare una foto di una o di entrambe le mani con la fotocamera del cellulare e a partire dalla forma delle dita e della mano autenticare l’utente. (AGI) Red/Pgi (Segue)
Entrambe le tecniche sono state sviluppate le librerie software di Android e iPhone, in modo da poter essere integrate in qualsiasi applicazione mobile che ha bisogno di un servizio di verifica dell’identita’. In questo modo si potra’ controllare se l’utente corrisponde all’identita’ dichiarata e garantire la privacy in una moltitudine di servizi. Inoltre, il processo di autenticazione ha luogo all’interno del dispositivo mobile, senza l’invio di informazioni biometriche a un server, ottenendo cosi’ garanzia di riservatezza dei dati biometrici. La ‘firma in aria’ e’ una tecnica biometrica che si basa sull’estrazione di caratteristiche delle accelerazioni prodotte dalla mano durante la realizzazione della firma, confrontate con un modello creato all’inizio dell’utilizzo, quando l’utente deve ripetere il gesto tre volte. E’ ancora piu’ difficile da falsificare della firma scritta, perche’ dipende anche da caratteristiche fisiche della persona (come per esempio la lunghezza del braccio o la capacita’ di rotazione del polso). (AGI) Red/Pgi (Segue)
La seconda tecnica si basa sulla unicita’ delle caratteristiche geometriche della mano (come distanza tra dita e il palmo) e funziona a partire da tre foto dell’arto senza necessita’ di una particolare illuminazione o di un particolare sfondo. Il progetto, finanziato dal CENIT, ha visto una collaborazione universita’-impresa. (AGI) Red/Pgi