Scienza/ Apple cambia sistema tracking per migliorare privacy

Sarà  impossibile identificare utenti delle applicazioni
Roma, 11 giu. (TMNews) – Le applicazioni che “rubano” informazioni sui propri clienti, per scopi non sempre leciti, sono uno dei temi fondamentali della sicurezza informatica. Uno dei metodi usati è quello di utilizzare l’Udid, ossia il numero di codice che identifica in modo univoco ciascun dispositivo connesso alla rete cellulare. Attraverso tale numero, i produttori delle applicazioni possono associare le informazioni raccolte a un cellulare specifico, e arrivare a identificare una persona anche se i dati inviati erano anonimi. Secondo anticipazioni del “Wall Street Journal”, Apple sarebbe sul punto di porre fine a questo genere di raccolta d’informazioni, al limite dello spionaggio: ai produttori non sarà  più consentito diffondere applicazioni in grado di leggere l’Udid.
Apple proporrà  un nuovo sistema di tracking per consentire ai produttori di raccogliere informazioni relative al funzionamento delle applicazioni senza violare l’anonimato dei clienti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti