Comunicazione

12 giugno 2012 | 9:31

Rai/Radicali: No a forzature, applicare con trasparenza regole

Beltrandi: Governo ha fatto sua parte, ora tocca alla Vigilanza

Roma, 12 giu. (TMNews) – Sulle nomine Rai nessuna forzatura, si applichino con trasparenza le regole in vigore. Lo ha detto il radicale Marco Beltrandi, componente della commissione di Vigilanza sulla Rai.

“Il Governo – ha osservato – ha fatto la sua parte, forse persino troppo visto che alcune regole sono state forzate. Ma non si può negare che le persone scelte sono di altissimo profilo, e neppure che siano al di fuori dal circuito partitico, siano nomine di ‘rottura’ e questo alla Rai potrebbe far bene. Il problema è che però va sciolto il nodo in Commissione di Vigilanza Rai, e va fatto nel rispetto delle regole e con una soluzione di almeno altrettanto alto profilo”.

“Per questo continuo instancabilmente a dire no – ha aggiunto Beltrandi – ad ogni ulteriore forzatura delle norme, e a chiedere una completa applicazione, mai fatta prima, della legge che assegna alla Commissione parlamentare l`elezione di 7 dei 9 consiglieri di amministrazione. In particolare continuo a chiedere trasparenza nella assunzione di responsabilità , la presentazione delle candidature in un arco tempo congruo, l`audizione in Commissione dei candidati più titolati o di quelli per i quali sia chiesta l`audizione dai componenti la Commissione, prima dell`apertura del seggio elettorale. Chi rifiuta questo percorso significa che vuole semplicemente vanificare i passi compiuti dal Governo”.

Red/Arc