Televisione

12 giugno 2012 | 16:47

RAI: SINDACATI, CIRCOLARE DG LEI NON HA VALORE LEGALE

(ANSA) – ROMA, 12 GIU – “Il direttore generale uscente, Lorenza Lei, dovrebbe sapere che gli obblighi dei lavoratori rispetto ai comportamenti da adottare nel rapporto di lavoro, comprensivo della lealtà  e della professionalità  nei confronti dell’azienda, sono sanciti nel contratto collettivo di lavoro come definito dalle parti e dalla legge 300 del 1970″. E’ quanto si legge in un comunicato congiunto di Slc Cgil, Fistel Cisl, Snater a proposito della circolare che il dg Lei ha emanato sulla diffusione, anche sui social network, di dichiarazioni “improprie” da parte di dipendenti o collaboratori Rai. “Qualunque altro testo – sostengono i sindacati -, per quanto protocollato, ma definito unilateralmente dall’azienda non ha alcun valore legale né potrebbe essere utilizzato per contestazioni disciplinari o in eventuale giudizio. Per fortuna la libertà  di espressione è sancita dalla costituzione e dalla legge ordinaria: qualsiasi ulteriore fonte ha solamente un valore simbolico. Oltretutto le denunce espresse dai lavoratori su social network o su web, a nostro avviso, sono assolutamente a tutela dell’azienda; ancora una volta c’é chi confonde l’interesse e la tutela della Rai e del servizio pubblico con l’interesse e la tutela della propria azione e soggettività ”. (ANSA).