Televisione

13 giugno 2012 | 9:50

RAI: 100AUTORI, NUOVO VERTICE APRA CONFRONTO CON AUDIOVISIVO

(ANSA) – ROMA, 13 GIU – L’associazione 100autori “apprezza la decisione del governo di affrontare la drammatica situazione della Rai e di rispondere così all’emergenza più volte segnalata negli ultimi mesi dalla società  civile, dal mondo dell’informazione e, con la manifestazione dello scorso 29 maggio, da tutte le associazioni di autori, produttori, attori, maestranze e lavoratori dell’audiovisivo”. 100autori “si attende ora un ulteriore segno di forte discontinuità  dalla nuova dirigenza sia sotto il profilo delle nomine di responsabilità  editoriale sia sotto il profilo degli investimenti, del rinnovamento e del pluralismo dei contenuti”. “Auspichiamo, dunque, che questo sia il primo passo per una nuova stagione di dialogo – sottolinea l’associazione in una nota – che rimetta al centro la missione di servizio pubblico della Rai. E’ necessario, infatti, aprire da subito un confronto costruttivo fra i nuovi vertici e le categorie che sia in grado di affrontare la necessità  di rifondazione industriale ed editoriale dell’azienda, incapace da anni di rispondere al bisogno di diversificare e innovare informazione e produzione audiovisiva, così come richiesto dai profondi mutamenti della realtà  politica, sociale e culturale del paese e anche dei modelli di sviluppo dei nuovi media”. “Il settore dell’audiovisivo, strategico in tutti i paesi occidentali, occupa in Italia oltre 200 mila lavoratori. E’ un laboratorio di eccellenza culturale e creatività . E’ una certezza sul piano degli investimenti e garantisce profitti e opportunità  per l’occupazione delle nuove generazioni. Vogliamo credere che la nuova gestione della Rai – concludono i 100autori – non disperda questo patrimonio e sappia valorizzarlo, al contrario di quanto è accaduto fino ad oggi”. (ANSA).