Wind: VimpelCom con Opera Software per nuovo browser Mini

ROMA (MF-DJ)–VimpelCom, società  di telecomunicazioni a cui fa capo anche l’italiana Wind, annuncia la partnership con Opera Software per la realizzazione di una versione esclusiva del famoso browser Opera, che rendera’ ancora piu’ semplice e personalizzata la navigazione Internet dai dispositivi mobili. Lo si legge in una nota. In Italia il servizio consentira’ ai clienti Wind di utilizzare un browser mobile efficace, grazie a un’avanzata tecnologia di compressione. Permettera’, inoltre, di migliorare sensibilmente l’esperienza di navigazione su Internet, ottimizzando l’utilizzo della rete mobile e consentendo la riduzione dei costi e del consumo di batteria. Opera Mini sara’ semplice da utilizzare, ma allo stesso tempo ricco di funzionalita’: personalizzazione della home page, per avere le pagine preferite a portata di click, e apertura di piu’ siti contemporaneamente. Tali servizi rendono il software particolarmente utile per i clienti che non utilizzano uno smartphone, in quanto facilitano l’accesso al mondo Internet in mobilita’. à¿
Per Maximo Ibarra, Amministratore Delegato di Wind, “la collaborazione con Opera Mini fornira’ ai clienti del Gruppo,
oltre 200 milioni in diverse aree geografiche del mondo, un servizio Internet mobile piacevole, veloce e facile da usare,
indipendentemente dal livello tecnologico del telefonino. In particolare, nel mercato italiano – aggiunge Ibarra – sono presenti
ancora tanti clienti con terminali che non consentono la visualizzazione nativa dei siti web, ma che presto beneficeranno
di questo servizio per accedere ad Internet senza difficolta’”. à¿
Il nuovo browser VimpelCom – Opera Mini sara’ progressivamente lanciato, da tutti gli operatori dei 18 Paesi del Gruppo
VimpelCom, a partire da questa estate. com/dom

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci