Cinema/ Lodovini e Morante tra gli ospiti di “Lo schermo è donna”

La rassegna tutta al femminile dal 18 al 23 giugno a Fiano Romano

Roma, 13 giu. (TMNews) – Valentina Lodovini, Laura Morante e Carolina Crescentini, sono solo alcune delle protagoniste della XV edizione di “Lo schermo è donna”, la rassegna di cinema al femminile che si svolgerà  a Fiano Romano (Roma) da lunedì al 23 giugno. Sei le serate in programma e molti gli ospiti che saliranno sul palco per incontrare il pubblico e introdurre i film che saranno proiettati al Castello Ducale.

Si apre con “L’industriale” di Giuliano Montaldo, che arriverà  con la moglie Vera Montaldo Pescarolo, collaboratrice e scrittrice di quasi tutti i suoi film, aiuto alla regia e produttrice, e la protagonista Carolina Crescentini. Il 19 giugno Laura Andreini Salerno, curatrice dell’attività  teatrale del carcere di Rebibbia, presenterà  “Cesare deve morire” di Paolo e Vittorio Taviani insieme all’attore Salvatore Striano e a Fabio Cavalli, il regista dello spettacolo teatrale.

In programma anche “Là -bas: educazione criminale” con l’attrice protagonista Esther Elisha, a cui sarà  consegnato il premio come rivelazione della stagione cinematografica. Inoltre, Laura Morante accompagnerà  il suo esordio alla regia, “Ciliegine”, Anna Proclemer e Paola Minaccioni presenteranno “Magnifica presenza” di Ferzan Ozpetek e nella serata di chiusura Valentina Lodovini riceverà  il premio Giuseppe De Santis 2012, riservato ai nuovi volti del cinema italiano, prima del film “La giusta distanza” di Carlo Mazzacurati di cui è stata protagonista.

Lua

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo