Cinema

13 giugno 2012 | 15:53

Cinema: da venerdi’ in sala ”Paura” dei fratelli Manetti

(ASCA) – Roma, 13 giu – Uscira’ in sala il 15 Giugno in 220 copie (alcune delle quali in 3D) ”Paura”, pellicola scritta e diretta dai fratelli Manetti con Peppe Servillo, Francesca Cuttica, Domenico Diele, Lorenzo Pedrotti e Claudio Di Biagio. ”Ci siamo ispirati a diversi casi di cronaca come quelli di Natascha Kampusch ed Elizabeth Fritzl” ha rivelato Marco Manetti oggi in occasione della conferenza stampa del film. Natascha Kampusch e’ una ragazza austriaca che fu vittima di un rapimento all’eta’ di 10 anni, il 2 marzo del 1998. Dopo otto anni di segregazione riusci’ a liberarsi fuggendo dal proprio rapitore. Il libro ”3096 giorni” racconta la sua storia. ”Mi sono ispirato al diaro di Natascha Kampusch” ha detto in conferenza Servillo, che nel film interpreta un marchese, proprietario di una villa misteriosa alla periferia di Roma nella quale entrano segretamente tre ragazzi. ”Amiamo il cinema ma non siamo citazionisti – ha precisato Marco Manetti – amiamo il genere horror ma non giriamo omaggiando gli altri, spesso e’ il pubblico che riscontra questi omaggi. Pensiamo che Dario Argento sia il piu’ grande regista di angoscia nel cinema. Da piccolo vedevo i suoi film e non dormivo per una settimana”. ”Se dobbiamo parlare di ispirazione, forse ci rifacciamo ad Alfred Hitchcock, ma e’ una ‘ispirazione tecnica delle riprese’ ha specificato il fratello Antonio. Autore delle musiche e’ Pivio. ”Ho fatto pochissimo utilizzo di orchestra perche’ il film era musicalmente disarmonico”, ha spiegato l’artista. In conclusione dell’incontro Manetti ha rivelato: ”Ci sara’ molto probabilmente un remake americano de L’arrivo di Wang anche se le sceneggiature del remake americano al momento non ci convincono”.
Cm/dal /dal