Cultura/Emanuele Trevi in testa alla cinquina del Premio Strega

Concorrono al premio Carofiglio, Piperno, Fois e Ghinelli

Roma, 14 giu. (TMNews) – Emanuele Trevi con il suo libro “Qualcosa di scritto” guida la cinquina di scrittori che si contenderà  quest’anno il Premio Strega: lo scrittore romano ha ottenuto 92 voti, mentre il superfavorito finora, Gianrico Carofiglio, con “Il silenzio dell’onda” ne ha ottenuti 70, e Alessandro Piperno con “Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi” ne ha avuti 68. Marcello Fois con “Nel tempo di mezzo” ha avuto 64 voti, e l’unica donna in gara, Lorenza Ghinelli, 38 con “La colpa”. Quest’anno a votare i finalisti del più prestigioso premio letterario italiano c’erano oltre ai 400 Amici della domenica anche sessanta “lettori forti”. Il 5 luglio, al Ninfeo di Villa Giulia a Roma, verrà  votato il vincitore di questa sessantaseiesima edizione del Premio Strega.

Nei giorni scorsi Carofiglio si era già  aggiudicato il voto della Società  Dante Alighieri ed era stato il più votato, tra i dodici rimasti in gara, dalla giuria formata da 300 ragazzi di 30 scuole secondarie. Per la conquista del premio, vinto lo scorso anno da Edoardo Nesi, ora si profila soprattutto una corsa a due tra il magistrato-scrittore e Emanuele Trevi con il suo libro sull’incontro tra uno scrittore trentenne e il mondo di Pier Paolo Pasolini.

Fla

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari