TABLOID GATE: CAMERON, MAI MERCANTEGGIATO POLITICA CON EDITORI

(AGI/AFP) – Londra, 14 giu. – Davanti alla Commissione Leveson che indaga sullo scandalo intercettazioni, il premier britannico, David Cameron, ha ammesso che i rapporti tra media e politici sono diventati “troppo stretti negli ultimi 20 anni” mentre ci dovrebbe essere “piu’ trasparenza, piu’ regolazione e un po’ piu’ di distanza”. Il numero 1 di Downing Street ha pero’ smentito di aver mai preso ordini dagli editori, negando di aver “mercanteggiato la sue politiche” in cambio di sostegno da parte di una testata. “Naturalmente volevo andare bene sui giornali. Ma non ho mai cercato di ottenere cio’ dicendo, apertamente o sottobanco, che ‘il tuo sostegno ti consentira’ di avere una posizione migliore in questa o quella politica’”, ha garantito il primo ministro. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi