La televisione passa per internet

Mobilità , interattività  e social: ecco le nuove abitudini televisive del consumatore emerse dalla ricerca ‘Video-Over-Internet Consumer’ realizzata da Accenture e resa nota il 14 giugno 2012.
Secondo lo studio, il 93% degli italiani intervistati guarda abitualmente contenuti video attraverso internet, ma è soprattutto la logica multidevice a rivoluzionare lo scenario. In particolare, i tablet stanno conquistando un ruolo fondamentale: vengono utilizzati ogni giorno dal 18% dei consumatori, mentre il 24% li usa da 3 a 5 volte a settimana. I servizi maggiormente apprezzati   dagli utenti sui tablet sono soprattutto: accesso a notizie su canali non disponibili in tv (44%), video on demand (40%) e la possibilità  di scaricare contenuti da vedere ovunque e in ogni momento (40%).
Oltre agli operatori ‘nati con la rete’ come Netflix, Hulu, Google e YouTube, usati da circa 2/3 dei consumatori (il 64% a livello globale, il 70% in Italia) iniziano ad affermarsi sul mercato dei video over internet anche operatori tlc e broadcaster tradizionali, che si stanno attrezzando per offrire servizi innovativi ai propri utenti. Ne è un esempio il recente lancio in Italia da parte di Mediaset e Sky di offerte pensata appositamente per i tablet.

– La ricerca ‘Video-Over-Internet Consumer’ (.pdf)

– Sintesi dei risultati (.pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

I social rubano più tempo della tv. Un’ora e mezza in più per i giovanissimi

Alla tv si può rinunciare, allo smartphone no. I social legano meno

2018 in negativo per gli investimenti pubblicitari tv in America. eMarketer: previsti cali fino al 2020