Televisione

15 giugno 2012 | 16:11

Rai/ Daniela Brancati si candida al Cda

Non rincorrere volgarità  né imitare prodotti commerciali
Roma, 15 giu. (TMNews) – “Cambiare la filosofia aziendale e quindi l`offerta nel suo complesso perché 15 canali così come sono ora non hanno senso; rendere la Rai paritaria, in grado cioè di esprimere la cultura del genere femminile così come di quello maschile, oltre che aperta ai giovani; mantenere quote di mercato alzando il livello qualitativo e non ricorrendo a imitazioni della tv commerciale e a volgarità ”. Queste le tre priorità  indicate dalla giornalista e scrittrice Daniela Brancati nel documento inviato alla Commissione di vigilanza Rai nel quale illustra la sua candidatura.
“La Rai – scrive Brancati – è una grande azienda che deve mantenere quote di mercato, ma credo che la scommessa sia proprio questa: ottenere il risultato senza rincorrere alla volgarità , intesa come banalità , assenza di curiosità  intellettuale, ricorso a luoghi comuni e stereotipi, cattive imitazioni di prodotti commerciali ed esasperato uso dei format d`acquisto. E dando alla pubblicità  il giusto peso, ma non il predominio”. Daniela Brancati è stata la prima donna direttore di un telegiornale nazionale in Italia, nel 1991 ha diretto il VmGiornale e nel 1994 ha diretto il Tg3. In seguito ha diretto l`Ufficio Informazione della Rai a Bruxelles.