Televisione

18 giugno 2012 | 14:47

RAI: MERLO “MA PERCHà‰ NESSUNO PARLA DI COME LA VORREBBE?”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pd, com’è noto, non indica suoi candidati per il futuro Cda della Rai. Al contempo, però, non si possono accettare diktat e candidati che nulla dicono su come vorrebbero che fosse il servizio pubblico. Almeno pronunciarsi sui compensi milionari dei vari conduttori e artisti, sulla ‘qualita” dei palinsesti e sulla faziosita’ in Tv. Tanto nei Tg quanto nei vari talk di approfondimento. Del resto, tra i vari nominati nel futuro Cda della Rai non e’ prevista la figura del santone o dell’ayatollah a cui non si puo’ e non si deve chiedere nulla nel merito. I voti a scatola chiusa sono finiti per tutti. Societa’ civile compresa”. Lo afferna Giorgio Merlo (Pd), vicepresidente della Commissione di Vigilanza Rai.(ITALPRESS).