RAI: MERLO “MA PERCHà‰ NESSUNO PARLA DI COME LA VORREBBE?”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pd, com’è noto, non indica suoi candidati per il futuro Cda della Rai. Al contempo, però, non si possono accettare diktat e candidati che nulla dicono su come vorrebbero che fosse il servizio pubblico. Almeno pronunciarsi sui compensi milionari dei vari conduttori e artisti, sulla ‘qualita” dei palinsesti e sulla faziosita’ in Tv. Tanto nei Tg quanto nei vari talk di approfondimento. Del resto, tra i vari nominati nel futuro Cda della Rai non e’ prevista la figura del santone o dell’ayatollah a cui non si puo’ e non si deve chiedere nulla nel merito. I voti a scatola chiusa sono finiti per tutti. Societa’ civile compresa”. Lo afferna Giorgio Merlo (Pd), vicepresidente della Commissione di Vigilanza Rai.(ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi