MO: CENSURA MEDIA, RAPPORTO ONU CRITICA ISRAELE E ANP

EST:MO
2012-06-19 15:52
MO: CENSURA MEDIA, RAPPORTO ONU CRITICA ISRAELE E ANP
TEL AVIV
(ANSA) – TEL AVIV, 19 GIU – La censura militare e alcune leggi israeliane sul finanziamento delle Ong ostacolano il lavoro di giornalisti e pacifisti in Israele e Territori occupati. Ma anche l’Autorità  Palestinese (Anp) esercita, nei Territori, un controllo eccessivo sui media. Lo sottolinea Frank La Rue, un esperto in Diritti umani dell’Onu, in un rapporto presentato a Ginevra e citato dal sito web del quotidiano Yediot Ahronot (Ynet). Non solo: La Rue denuncia pure che l’Anp, da quanto viene riferito, bersaglia i follower di Facebook che esprimono commenti sfavorevoli sul presidente Abu Mazen (Mahmoud Abbas). Al tempo stesso l’esperto dell’Onu sostiene che le nuove regole imposte da Hamas che costringono i giornalisti stranieri, in visita a Gaza, a fare il nome dei loro contatti locali può comportare un’autocensura. (ANSA).
LC/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari