Televisione

20 giugno 2012 | 9:55

TV: LE TRE ROSE DI EVA, AD AUTUNNO 2013 LA SECONDA SERIE

IN SCENA DUE NUOVE FAMIGLIE E ANCORA PIU’ INTRIGHI E SANGUE

(ANSA) – ROMA, 19 GIU – “Chi ha ucciso Luca Monforte?”. I fedelissimi della fiction di Canale 5 “Le tre rose di Eva” domani sera alle 21.10 – dopo 12 puntate di intrighi, amore e sangue sullo sfondo delle colline toscane ricoperte dalle viti – avranno finalmente la risposta a questo interrogativo. Ma non solo: a febbraio-marzo cominceranno le riprese del sequel: 14 puntate che andranno in onda nell’autunno 2013 con due nuove famiglie in arrivo sempre legate al mondo del vino e sempre interpretate da attori italiani, ancora grandi storie d’amore, nuovi colpevoli e un altro giallo da risolvere. E nessuno della produzione esclude addirittura una terza serie, se gli ascolti continueranno a essere così buoni. Intanto oggi tutto il cast, da Anna Safroncik a Roberto Farnesi, da Barbara De Rossi a Luca Ward e Paolo Maria Scalondro, si è riunito a Mediaset per registrare un videomessaggio di saluto e ringraziamento agli spettatori pubblicato sulla pagina Facebook della serie, premiata da quasi 20 mila “Mi piace”. “Grazie per averci seguito e sappiate che l’assassino è uno di loro!” dicono ridendo i due registi Raffaele Mertes e Vincenzo Verdecchi, indicando gli attori. “Domani sera il pubblico resterà  di stucco – spiega Roberto Farnesi (Alessandro Monforte nella serie) -non solo per il nome dell’assassino ma soprattutto per il movente che è pazzesco”. Anna Safroncik si dice legatissima al personaggio di Aurora: “Per la prima volta è una persona che mi assomiglia e che può assomigliare a qualunque donna. Ho fatto tante volte la cattiva, la pazza, la vittima, addirittura la comica e mi sono adattata a chi interpretavo. Stavolta ho messo il cuore e le mie fragilità  sul tavolo e il pubblico mi ha premiata. Mi commuovono le donne che per strada mi dicono: ti voglio bene perché sei proprio come me. Sul sequel non so nulla ma Aurora, come ho detto agli autori, non può che rimanere innamorata del suo Alessandro”. “Abbiamo ottenuto una media di oltre 5.200.000 spettatori – dicono Giancarlo Scheri, direttore Fiction Mediaset e Massimo Del Frate, direttore fiction Endemol – e non ci hanno spaventato né la Champions né gli Europei. Il pubblico ha sentito che abbiamo lavorato con passione e amore e le location nella nostra bellissima Italia sono state determinanti. Per questo abbiamo confermato tutto il gruppo di scrittura, i due registi e tutti gli attori e sarà  una grossa sfida perché la seconda serie è sempre la più difficile”. Intanto chi proprio non vuole aspettare troverà  in edicola il dvd della prima serie e nella grande distribuzione la versione romanzata. (ANSA).