MUSICA: CELENTANO, CON MEDIASET PER OTTUSITA’ RAI

LEONE ‘PINOCCHIO’, TRATTATIVA C’E’ STATA MA MI HANNO SCARICATO

(ANSA) – ROMA, 20 GIU – La “trattativa” tra il clan e la Rai per i concerti live che Adriano Celentano farà  ad ottobre all’Arena di Verona “c’é stata” ma poi la tv pubblica l’ha “scaricato”. A dare questa versione è lo stesso Molleggiato che in un intervento pubblicato da Repubblica spiega che non avrebbe “parlato se quel pinocchio di Giancarlo Leone non avesse mentito spudoratamente”. Nella sua ricostruzione Celentano cita una prima telefonata fatta dalla moglie, Claudia Mori, a Leone (direttore dell’intrattenimento Rai), alla quale il dirigente Rai avrebbe risposto che si trattava di un “evento che non si può perdere” e che andavano fatte “delle verifiche” ma “non credo – avrebbe detto Leone – che le vicende di Sanremo possano influire su questa grande occasione”. Passata più di una settimana senza avere notizie, alla seconda telefonata del clan invece rispose che, anche se Celentano avesse rinunciato ai diritti, come aveva proposto, in ogni caso non ci sarebbero stati i soldi nemmeno per le telecamere. “Mi misi il cuore in pace e sotto un certo profilo non mi dispiaceva affatto. Come se la devastante ottusità  della Rai mi avesse involontariamente salvato da un impegno che al confronto è meno faticoso fare Milano-Roma a piedi”. Poi però è arrivata la proposta di Mediaset che si diceva pronta, bastava “un fischio. E devo dire che oltre a cantare io so fischiare molto bene”. (ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi