Comunicazione, Editoria

21 giugno 2012 | 11:32

Fininvest: sotto il peso del Lodo

MILANO (MF-DJ)–Era prevedibile che il risarcimento danni (564,2 milioni) a favore di Cir in seguito alla sentenza della Corte d’Appello di Milano sul Lodo Mondadori pesasse sui conti 2011 di Fininvest. Il debito della holding dei Berlusconi, scrive MF, e’ lievitato a 2,077 mld euro per il “temporaneo trasferimento della liquidita’ inerente al contenzioso”, si legge nella nota a commento del bilancio approvato ieri dall’assemblea della finanziaria di via Paleocapa. Il tema del Lodo ha tenuto banco tra i soci, come dimostra il fatto che e’ stato ribadito come per Fininvest “non sussista un danno risarcibile di cui debba rispondere e pertanto, supportata dai propri legali, nonche’ da pareri giuridico-contabili di autorevoli professionisti indipendenti, valuta piu’ che probabile un buon esito del ricorso in Cassazione”. Percio’ la societa’ non fatto accantonamenti nonostante l’effettivo esborso della somma. Ma, come anticipato da MF-Milano Finanza, Fininvest ha deliberato “l’istituzione di un vincolo di indisponibilita’ di parte del patrimonio netto con la costituzione di una riserva vincolata” al Lodo che sara’ “mantenuta in bilancio fino alla chiusura definitiva di eventuali, successivi gradi di giudizio”. alb