Media digitali: in crescita nonostante la crisi

I media di tutto il mondo producono una gamma sempre più ampia di contenuti digitali che supportano molteplici dispositivi. Questi contenuti rivestono un ruolo sempre più importante, raggiungendo nel 2012 un picco mai registrato negli ultimi cinque anni.
Questo è uno dei risultati che emerge dall’indagine globale ‘Oriella digital journalism study’ condotta da Oriella Pr Network su un gruppo di 600 giornalisti, provenienti da 16 paesi di Europa, Asia-Pacifico e America, e presentata il 21 giugno 2012 a Milano.
Lo studio ha rilevato inoltre che il boom delle ‘redazioni digitali’ segna un ritorno alla tradizionale prassi giornalistica caratterizzata dall’importanza delle fonti che forniscono un valore aggiunto maggiore rispetto alle notizie preconfezionate.

– Sintesi dei risultati (.doc)

– ‘Digital Journalism’: la ricerca (.pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Lo streaming on demand supera le pay tv nel Regno Unito con 15,4 milioni di abbonati

Mondiali 2018: spettatori a +18% sul 2014 (con partite divise tra Rai e Sky). Per la finale 4 milioni di contenuti social

Nel 2018 più di un’ora di tempo sarà spesa su video online. Previsioni Zenith: investimenti adv in crescita del 19%