New media

21 giugno 2012 | 13:00

USA:I ‘NERD’ SBARCANO A VENICE, GOOGLE SFIDA TERMINATOR

(ANSA) – NEW YORK, 20 GIU – Terminator rischia di finire al tappeto: ad assestare il colpo decisivo peràš non sarebbe questa volta un rivale del bodybuilding, ma il gigante del web Google. Il colosso di Mountain View ha infatti deciso di trasferire un esercito di dipendenti in due edifici di Venice Beach, in California, la mecca del culturismo a stelle e strisce e la cittadina in riva al mare che ospita il pi˘ famoso ‘bazar’ hippy del mondo, a Los Angeles, a pochi metri da Santa Monica. E dopo aver acquistato otto mesi fa un’area di oltre 9.200 metri quadrati – come riporta oggi il quotidiano New York Times – Google ora sta negoziando nuovi contratti per altri 9.200 metri quadri, tra i quali ci sono anche gli oltre 2.800 metri della Gold’s Gym, la palestra simbolo di Venice. Proprio da là È partita la carriera di Arnold Schwarzenegger come bodybuilder, appena giunto dalla natia Austria in California, iniziando un lungo percorso che lo ha portato prima a Hollywood, e quindi alla guida della California, di cui à‹ stato Governatore tra il 2003 e il 2011. E nonostante Google, attraverso il suo portavoce Jordan Newman, abbia detto che “non ha intenzione di spostare la palestra” – pur rimanendo sul vago e non spiegando come mai intende comprare lo spazio – i dirigenti e i muscolosi frequentatori di Gold’s Gym non si fidano. “Vogliono sbatterci fuori, saremo costretti ad andarcene”, spiega Jerry Martin, uno dei clienti abituali del centro. “E’ la vendetta dei nerd”, à‹ il parere di Nathalian Moon, secondo cui stiamo assistendo alla rivincita dei cervelloni che a scuola venivano presi di mira dai compagni e chiusi negli armadietti dai compagni pi˘ forti e muscolosi. “Ma non c’È modo di combattere contro Google, perchÈ dalla loro hanno miliardi di dollari”, aggiunge Moon. “Il gigante del web ha comprato tutto quello che era disponibile – commenta invece Schwarzy, gettando acqua sul fuoco -. Il motore di ricerca à‹ il benvenuto, e sono sicuro che i culturisti non se ne andranno, questa à‹ la loro patria”. In realt”¡, ricorda il New York Times, lo stesso ex Governatore della California à‹ ormai diventato un vero imprenditore immobiliare. Quella del bodybuilder à‹ un’immagine che appartiene ormai al passato. Negli anni scorsi Schwarzy aveva acquistato una vecchia palestra World Gym, dove lui stesso andava ad allenarsi regolarmente. Poco dopo, il centro à‹ stato chiuso e sostituito da negozi e uffici. Ma Venice senza hippy e bodybuilders, diventer”¡ una cittadina balneare della California come le altre, e l’ex culturista lo sa benissimo. (ANSA).