Televisione

21 giugno 2012 | 14:44

RAI: BERTOLUCCI, BELLOCCHIO, ROSI, TAVIANI PER PARASCANDOLO IN CDA

(AGI) – Roma, 21 giu. – Marco Bellocchio, Bernardo Bertolucci, Francesco Rosi, Matteo Garrone, Emidio Greco, Ugo Gregoretti, Carlo Lizzani, Citto Maselli, Giuliano Montaldo, Nino Russo, Ettore Scola, Paolo e Vittorio Taviani. Sono alcuni dei nomi di spicco firmatari della lettera indirizzata al presidente della commissione di Vigilanza Rai Sergio Zavoli a sostegno della candidatura di Renato Parascandolo a componente del futuro Cda di viale Mazzini. Nella lettera si premette “apprezziamo e condividiamo le indicazioni emerse dalle Associazioni, giudicandole di alto livello e in grado di rilanciare il servizio pubblico”, riferenmdosi cosi’ ai due nomi dinciati (Gherardo Colombo e Benedetta Tobagi, ndr). (AGI) Vic (Segue)
Quindi, a seguire, “riteniamo che anche tutti gli altri nomi che emergeranno dalla Commissione parlamentare debbano rispondere a criteri di competenza e trasparenza perche’ da troppi anni il servizio pubblico e’ stato ridotto a oggetto di contesa politica senza nessun rispetto per la sua storia e la sua vocazione etica e civile. Il rinnovo del Consiglio di amministrazione dell’azienda puo’ essere – pur in assenza di un’ineludibile riforma strutturale – l’occasione di una benefica inversione di tendenza a condizione che vi accedano, come prevede la legge: ‘persone di riconosciuto prestigio, competenza professionale e notoria indipendenza di comportamenti’, che abbiano acquisito nel campo della comunicazione ‘significative esperienze manageriali’”. Cosi’ – scrivono i registi a zavoli – “se davvero si vuole introdurre un elemento di discontinuita’, i futuri vertici aziendali non dovranno essere politici di professione o personalita’ ignare del complesso funzionamento di una grande industria culturale come la Rai, ne’ tanto meno candidati il cui unico requisito sia l’”affidabilita’” piuttosto che la competenza e il senso di appartenenza al servizio pubblico”. (AGI) Vic (Segue)
Di conseguenza ecco spiegate da Bellocchio, Bertolucci, Garrone, Greco, Gregoretti, Lizzani, Maselli, Montaldo, Rosi, Russo, e i fratelli Taviani le ragioni che li spingono a sostenere la candidatura di Renato Parascandolo, gia’ presidente di Rai Trade e ‘inventore’ di Rai Educational – di cui e’ stato a lungo direttore – perche’ “possa mettere a disposizione della Rai e del suo rinnovamento il ricco bagaglio di esperienze maturate all’interno dell’azienda”. (AGI) Vic