New media

21 giugno 2012 | 16:14

INTERNET: 83% ITALIANI VA SULLA ‘NUVOLA’ DAL PC DI CASA

MSN-MICROSOFT, CONNAZIONALI NON PREOCCUPATI DA RISCHIO PRIVACY

(ANSA) – ROMA, 21 GIU – Gli italiani sono poco abituati ad usare tanti dispositivi per connettersi al ‘cloud’ e lo fanno prevalentemente dal pc di casa. Inoltre, sono poco preoccupati dei rischi legati alla privacy collegata ai servizi della ‘nuvola’. E’ quanto emerge da un sondaggio di Msn di Microsoft su oltre 10.500 utenti in Europa e Sud Africa, sull’uso del cloud in ambito personale. Secondo la ricerca, solo il 33% degli italiani usa il servizio da dispositivi diversi, mentre in Ungheria, per esempio, la percentuale sale al 77%. Gli italiani non si muovono dalla scrivania: l’83% usa la cloud da Pc contro un 25% di media sul campione di interviste. Gli utenti degli altri paesi preferiscono collegarsi dal laptop (54% contro il 16%), o dallo smartphone (37% contro il 19%). Dal sondaggio emerge, inoltre, come i nostri connazionali siano i meno preoccupati dei rischi legati alla privacy collegati all’utilizzo del cloud: solo il 14% teme che l’azienda che offre il servizio possa guardare i documenti caricati, all’opposto dei sospettosi tedeschi (46%). Inoltre, solo il 27% degli italiani teme che le proprie credenziali possano essere rubate, diversamente da ungheresi (44%) e finlandesi (40%). In questo scenario, la ragione principale che spinge gli utenti italiani ad utilizzare la nuvola è la possibilità  di accedere facilmente ai propri file in particolare fotografie (42%), documenti, presentazioni e fogli di calcolo (30%) e contatti (23%). Nella scelta del servizio da utilizzare, infine, il 40% degli italiani fa un’attenta valutazione delle condizioni offerte, solo il 9% si affida a consigli e raccomandazioni. I Paesi in cui il passaparola è più diffuso sono Danimarca (24%) e Repubblica Ceca (23%). (ANSA).