Comunicazione

22 giugno 2012 | 10:35

RAI:CAPARINI,LEGA NON PARTECIPERA’NOMINE;PRIVATIZZARLA O FALLIRA’

(AGI) – Roma, 22 giu. – La Lega non esprimera’ candidati per il Cda Rai in commissione di Vigilanza (la seduta per le nomine e’ in programma martedi’ 26). Lo ha ribadito Davide Caparini, ospite di “24 Mattino” su Radio 24, aggiungendo che l’azienda andrebbe privatizzata, perche’ diversamente fallira’ e gli italiani saranno chiamati a ripianare i debiti. “Tutti blaterano di una politica che dovrebbe fare un passo indietro sulla gestione della Rai e noi non parteciperemo alle nomine. La Rai, cosi’ com’e', va al fallimento economico, non c’e’ ombra di dubbio. Andrebbe privatizzata. Cosi’ fallisce, oppure verra’ chiesto ai cittadini, come succedeva nella prima Repubblica, di ripianarne i debiti”. (AGI) Vic (Segue)
No di Caparini anche alle nomine della societa’ civile proposte dal Pd: “Nel momento in cui uno e’ nominato e’ condizionato da chi lo nomina. Non vorrei che la Tobagi (indicata insieme a Gherardo Colombo, ndr) facesse lo stesso percorso di Zaccaria, che era presidente della Rai e dopo due mesi che si e’ dimesso me lo sono trovato in Parlamento con il Pd”. Caparini ha anche detto di non provare alcuna vergogna nel parlare di nomine Rai, quando lui stesso da anni porta avanti una battaglia di disobbedienza fiscale, visto che non paga il canone: “E’ una battaglia di civilta’, qualcuno la deve fare, al contrario di tanti politici che quando sono all’opposizione inneggiano a non pagare il canone e quando sono nella maggioranza corrono di nascosto a regolarizzarsi. Io non lo pago, rivesto un ruolo pubblico e ne pago le conseguenze. Ho dato tutte le mie coordinate per la rinuncia al canone, mi sono messo a disposizione per il suggellamento della tv. Ma non e’ mai venuto nessuno, e’ una questione ridicola e antiquata, il mio comportamento dimostra che siamo davanti a uno Stato mastodontico e burocratico che non ha nemmeno la forza di esigere cio’ che teoricamente dovrebbe esigere”. (AGI) Vic