Cinema/ Anteprima de “L’era glaciale 4” il 6 luglio a Lipari

Con vecchi doppiatori Bisio e Insegno e i nuovi Timi e Pannofino

Roma, 25 giu. (TMNews) – Sid, Diego e gli altri divertenti eroi sottozero stanno per tornare al cinema. In attesa dell’uscita nelle sale il 28 settembre de “L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva”, il 6 luglio al Teatro Greco di Lipari si terrà  l’anteprima italiana con gli attori che danno la voce ai personaggi animati, tra vecchie conoscenze dei primi tre film e qualche novità .

Nel quarto capitolo in 3D della saga campione d’incassi della Fox Claudio Bisio è ancora il bradipo Sid, Pino Insegno interpreta Diego, la disincantata tigre dai denti a sciabola, mentre Filippo Timi debutta come doppiatore di un cartoon come Manny il mammuth, il più grande e autorevole mammifero dell’era glaciale. Altra new entry nel cast italiano è Francesco Pannofino nel ruolo dell’orango preistorico Capitan Sbudella, un pirata che approfitta del caos provocato dalla deriva dei continenti.
Insieme a Lee Ryan, nei panni dell’opossum Eddie, il cast parteciperà  all’evento che la Twentieth Century Fox, insieme a Fox International Channels, organizza da anni alle Isole Eolie.

Novità  anche tra i personaggi femminili: accanto a Ellie, ancora doppiata da Roberta Lanfranchi, arriva l’affascinante Shira, una tigre dai denti a sciabola che ha la voce di Hong-hu Ada, cantante e attrice italo-giapponese. Infine nel ruolo di Pesca, l’eccentrica figlia di Manny e Ellie, c’è l’attrice e scrittrice di fiabe Isabelle Adriani. Il film, diretto da Steve Martino e Michael Thurmeier, racconta ancora la forsennata caccia all’inafferrabile ghianda da parte di Scrat. La sua ricerca stavolta ha conseguenze sconvolgenti e causa un cataclisma che sfocia in un’avventura per la banda di amici con tanto di pirati decisi a impedirgli di tornare a casa.

Lua

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo