CINEMA: FESTIVAL ARCIPELAGO, VINCONO VISIONARI E SOGNATORI

(ANSA) – ROMA, 25 GIU – Al Festival dei Corti Arcipelago vincono visionari e sognatori. Miglior Cortometraggio del Concorso Internazionale The Short Planet è il norvegese ‘Tuba Atlantic’ di Hallvar Witzo, mentre per la sezione ConCorto è l’italo-estone ‘Ainult meie kolm (just the three of us)’ di Giampietro Balia il miglior Cortometraggio italiano, della 20/a edizione della kermesse dedicata quest’anno a Corso Salani, a due anni dalla morte. Sempre in ConCorto si aggiudica il Premio Speciale della Giuria ‘Cesare’ di Karen Di Porto, in cui un padre separato si trasforma in centurione per sbarcare il lunario. Un difficile rapporto padre e figlio è anche al centro del corto premiato con una menzione speciale: ‘L’intrusò di Filippo Meneghetti il cui giovane montatore Davide Vizzini si aggiudica anche il Premio “Primavera del Montaggio – Enzo Meniconi”. Per la sezione internazionale, il Premio Speciale della Giuria va allo Svedese ‘Killing the chickens to scare the monkeys’ di Jens Assur, mentre il Miglior Cortometraggio Digitale è l’americano ‘The fantastic flying books of Mr. Morris Lessmore’ di William Joyce/Brandon Oldenburg (Usa), già  vincitore del Premio Oscar come Miglior Corto d’animazione 2012, una suggestiva lettera d’amore ai libri e alla lettura. Una Menzione Speciale della Giuria a ‘Prtljag (Baggage) del premio Oscar Danis Tanovic e all’attrice Eloina Duvoisin per il brasiliano ‘A fabrica’ di Alisson Muritiba. ‘The well – Voci d’acqua dall’Etiopià  di Paolo Barberi e Riccardo Russo è il Miglior Documentario 2012 premiato nella sezione Extralarge. Premio Speciale della Giuria va ad ‘Hit the road, nonna’ di Duccio Chiarini. La Menzione Speciale della Giuria va a ‘Zavorra’ di Vincenzo Mineo. Il documentario premiato dal Pubblico di OnTheDocks è ‘Giusva’ di Francesco Patierno, mentre il Premio Speciale Babel va al francese ‘La France qui se leve tot’ di Hugo Chesnard, sull’espulsione degli immigrati sans papiers. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo